Home » Blog » Nuove Strategie SEO per Posizionamento

Nuove Strategie SEO per Posizionamento

Nuove Strategie SEO per Posizionamento Perché farlo e vantaggi. Nuove strategie di Posizionamento. 

Il SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca.

Partiamo subito col citare i vantaggi che l’utilizzo di questo sistema di tecniche di ottimizzazione comporta. Se si possiede un sito web, indipendentemente dagli argomenti su cui verte, lo scopo principale del proprietario è quello di diffonderne i contenuti, aumentando il traffico verso esso.

C’è chi pensa che basti condividere il link del sito su altri Social Network ma questa convinzione è parzialmente errata perché anche quelle piattaforme si nutrono della condivisione dei propri contenuti attraverso tecniche SEO, mirate alla loro indicizzazione sui motori di ricerca.

seo

seo

Il vantaggio di utilizzare il SEO è proprio questo: ottimizzare struttura e contenuti del sito web perché i motori di ricerca lo trovino e lo posizionino in prima pagina, nella più rosea delle ipotesi ai primi posti dei risultati organici.

Perché ciò avvenga, non è sufficiente che il sito abbia un aspetto piacevole o che sia di semplice consultazione, bisogna fare molto di più ed in alcuni casi è buona cosa affidarsi ad un esperto SEO.

Proviamo a sintetizzarne alcune caratteristiche.

Motori di Ricerca

Quando l’utente ha bisogno di trovare un’informazione effettua una ricerca ovvero una query, sul web, ovviamente sul motore di ricerca; a tal fine inserisce delle parole chiave, keywords, per ottenere una lista di link di siti ma perché siano il più attinenti possibili all’informazione cercata, ne dovrà provare diverse. Inseriamo una divagazione: geolocalizzare il proprio sito è una tecnica SEO utilissima in quanto se ci facciamo caso, i primi risultati che appaiono mostrano i luoghi in cui è ubicata l’azienda legata alla keyword utilizzata.

Strettamente legati alle keywords, sono i link. E’ attraverso i link che i crawler/spider del motore di ricerca rintracciano tutti i documenti che fanno capo a quelle keywords, per poi indicizzarli per rilevanza generandone il ranking; per aiutare questi robot automatici (e noi stessi) è necessario saper giocare di link building e di link bait, evitando di inserire attributi (salvo il “nofollow”) e di utilizzare plug in come Flash e Java perché il motore di ricerca li ignora; questi link devono contenere le keywords, ed è opportuno provvedere ad inserirle nella URL, nel titolo, nel tag title, nell’attributo ALT di una immagine e nella meta description, nonché nel contenuto HTML e non della pagina e qui entra in gioco il cosiddetto SEO copywrighting.

Conclusione

Queste sono solo alcune delle tecniche che si dovrebbero mettere in atto per ottimizzare i propri contenuti web agli occhi del motore di ricerca ma se ben strutturate, il ritorno in termini di notorietà e di ROI in caso di azienda, non tarderanno ad arrivare.

Simili

Posizionamento su Google

Come fare Link Building

Prima pagina di Google con Backlink

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website